La certificazione DELE
domenica 23 aprile 2017




Dopo cinque anni in Messico mi era venuta la voglia di misurare i miei progressi con la lingua spagnola così, lo scorso novembre ho sostenuto la certificazione di spagnolo come lingua straniera dell'Istituto Cervantes. Parlo un buon spagnolo o uno spagnolo così, così?

Sono onesto, a volte mi sbaglio, spagnolizzo una parola italiana o uso un'espressione che in italiano ha senso mentre in spagnolo non significa niente. Quando converso generalmente non ci sono problemi, forse un po' di accento però capisco tutto e mi faccio capire. Nel caso debba fare un discorso più articolato, una presentazione o una lezione in spagnolo sento qualche limite, il mio linguaggio è molto quotidiano e mi piacerebbe ampliare il mio vocabolario, colorarlo di verbi ed espressioni efficaci.

La felicità in Messico
giovedì 13 aprile 2017




Secondo il World Happiness Report della ONU, l'indicatore di felicità, nel 2017 il Messico è al 23esimo posto mentre l'Italia al 48esimo.

In altre parole qui, da dove vi scrivo, la gente è più contenta che da voi.

E' strano pensarlo vista la difficile situazione sociale messicana, l'ineguaglianza sociale, la povertà, la politica corrotta, il narcotraffico.

Quando i messicani vanno a studiare in Europa
giovedì 19 gennaio 2017




I giovani messicani in partenza per un periodo di studi presso un'università europea nutrono molte aspettative. Sono convinti che il Messico sia un paese arretrato su tutti i fronti rispetto alle altre nazioni.

Una ragazza, tempo fa, mi ha confessato che pensava che in Europa si usassero software più avanzati, versioni più aggiornate di Windows, programmi di videoscrittura più incredibili di Office.

In genere il soggiorno in Europa si rivela un'esperienza gradevole, fra le cose che imparano c'è il fatto che il Messico non è all'ultimo posto come inizialmente pensavano.

A che ora suona la sveglia in Messico
sabato 7 gennaio 2017




Quando pensiamo al Messico spesso vengono in mente quei signori baffuti vestiti secondo l'usanza dei primi del novecento con abiti bianchi di lino e un cappellone di paglia che sonnecchiano accanto all'uscio.

Forse non ce ne rendiamo conto ma il messicano che abita nella nostra mente fa solo quello, tutto il giorno, una vita dedicata alla siesta.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...