Come farsi amici in Messico
venerdì 22 agosto 2014

come stringere amicizia con i messicani


A chi non piacerebbe oziare all'ombra in infradito e maglietta chiacchierando con persone cordiali e genuine senza prestare attenzione all'orologio, all'etichetta sociale e a tutte quelle barriere che le società ricche impongono ai loro sudditi?

Nessuno di noi direbbe di no ad una gustosa grigliata organizzata sotto un albero di mezquite che cresce in un cortile di una grande casa rurale.
Rimarremmo all'ombra ad assaporare carne abbrustolita sciacquandola con qualche onesta birretta mentre i bambini giocano a pallone poco distante e le donne chiacchierano con noi o tra di loro a seconda del tema.

E poi chi si tirerebbe indietro di fronte alla proposta di una serata al merendero, fra birra, deliziosi stuzzichini, musica dal vivo e magari una bella partita di calcio trasmessa in un megaschermo al plasma?

Ed infine sono sicuro che apprezzereste quelle conversazioni che nascono come per caso e diventano profonde fino a posarsi sull'anima leggere come piume. E' bello scoprire come tutte le persone si assomiglino e proprio come noi ridono e soffrono.

Per fare tutto ciò in Messico è necessario stringere amicizia con i messicani; impresa che vi assicuro non presenta alcuna difficoltà.

E' sufficiente non commettere questi due errori.

1) Pensare che in Messico non ci si possa fidare di nessuno perché tutti sono pronti a fregarti alla prima occasione.

2) Pensare che in Messico siamo tutti fratelli.

Se si compie il primo errore si rischia di scivolare in un'amara solitudine, eccedendo nel secondo ci si ritrova scaraventati in un vicolo in mutande senza sapere di preciso cosa sia successo.

I messicani hanno un atteggiamento di grande apertura e curiosità nei confronti degli stranieri europei. Li considerano speciali un po' come se noi incontrassimo un tizio che lavora ad Hollywood.

Se aggiungiamo che in Messico è normale conversare fra sconosciuti, intuiamo che lo sforzo per rompere il ghiaccio è davvero minimo.  La quotidianità in Messico offre numerose occasioni per conoscere nuove persone, se vi piace la vita notturna, queste occasioni si moltiplicano.

Gli amici non sono però soltanto compagni di bevute e di mangiate, non riempiono le ore con la loro conversazione; sono persone speciali nei quali abbiamo fiducia.

Guadagnare la fiducia di un Messicano non è facilissimo. La ragione è che in questo paese “la parola” ha un significato diverso rispetto che in Europa; le intenzioni che vengono espresse, spesso non corrispondono alle intenzioni reali di una persona. Se io dico: “Ti aiuto con il tuo lavoro”, il pensiero che sorge nella mente del mio interlocutore è: “Perché questo tizio vuole aiutarmi? Dov'è la fregatura?”

Se è vero che i messicani sono contenti di fare nuove conoscenze, è altrettanto vero che valutano molto attentamente se è il caso o meno di dare fiducia a qualcuno.

L'ultimo elemento da considerare è che in Messico è ritenuto poco educato rifiutare o negare qualcosa. Naturalmente qui tutti affermano che la sincerità è migliore dell'ipocrisia e che è bene dire sì quando è sì e no quando è no ma nella quotidianità un'affermazione ha spesso una finalità più estetica “quedar bien” che sostanziale.

Durante i primi mesi soffrirete per questo, poi capirete che i vostri problemi sociali cesseranno non appena avrete accettato questa realtà.

Per esperienza questi sono i consigli che posso regalarvi per stringere autentiche e durature amicizie messicane.

Non siate superbi
Raccontare per ore i vostri successi professionali e personali; citare le scuole prestigiose nelle quali avete studiato qui non aiuta nelle relazioni sociali. Ai messicani piacciono le persone “accesibles”.

Non criticate
Una volta ho assistito alla scena di una mamma di un giovane espatriato spagnolo che, invitata a pranzo in casa di messicani, affermò con grande sicurezza: “Cada que un mexicano habla, la caga”, ogni volta che un messicano parla dice una stronzata. Tutti gli stranieri presenti al pranzo arrossirono mentre il padrone di casa messicano sorrise imperturbabile. Evitate di trasformare le vostre difficoltà di integrazione in colpe della popolazione locale.

Non fate predicozzi
Educare la popolazione locale alla puntualità, all'integrità, alla produttività, al mangiare bene, al riscoprire le proprie origini è controproducente. I messicani sanno benissimo come dovrebbero comportarsi. E' un po' come se un norvegese scendesse in Italia per sensibilizzare la gente al rispetto della cosa pubblica e al pagamento delle tasse.

Siate vulnerabili
Quando una persona vi piace, raccontatele qualcosa che vi renda vulnerabile ai suoi occhi; una difficoltà, una brutta figura, un problema personale, un sogno. Il vostro amico messicano reagirà pensando: “Questo tizio ha fiducia in me” e probabilmente contraccambierà. Non esagerate però, non è saggio improvvisare sedute di psicoterapia con persone conosciute da poco. Il punto chiave qui è la gradualità.

Accettate e proponete inviti a pranzo
Condividere il cibo è forse il modo più semplice e diretto per accedere al cuore delle persone. In Messico offrire cose da mangiare significa offrire affetto.

Siate voi stessi
Per integrarsi in Messico e integrarsi con la popolazione forse dovrete cambiare un po' l'etichetta sociale ma non è necessario cambiare sostanzialmente il modo di essere. In Messico è meglio essere un italiano autentico che un falso messicano. Se il vostro atteggiamento è aperto i messicani apprezzeranno la vostra diversità.

Ora miei cari lettori messicani e italiani tocca a voi! Se avete qualche altro consiglio da dare su come instaurare un'autentica amicizia, scriveteci tutto qui sotto, nello spazio dei commenti.

2 commenti:

  1. Ciao Dario, come godo leggendo i tuoi raccconti, ci ha proprio descritto bene, eh si caro siamo proprio cosi, ma abbiamo sempre il cuore aperto agli stranieri, bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai messicani c'è sempre qualcosa da imparare.

      Elimina

Che ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...