100 impressioni di uno studente brasiliano sul Messico - Seconda parte
lunedì 27 gennaio 2014


Eccoci con la seconda parte delle 100 impressioni sul Messico di Vinicius Covas

51) La seconda città con maggior numero di messicani non è una città messicana: è Los Angeles.

52) In verità, grandi città americane sono appartenute in passato al Messico! Che ironia!

53) In Messico il voto non è obbligatorio, però cinquecento pesos lo fanno diventare.

54) L'attuale presidente del Messico è stato eletto senza che nessuno lo votasse, o almeno così sembra. 

100 Impressioni di uno studente brasiliano sul Messico
sabato 18 gennaio 2014


Oggi ho saccheggiato e tradotto per voi il post di Vinicius Covas, studente brasiliano di giornalismo che ci riferisce brillantemente in 100 punti le sue impressioni sul Messico. 

Eccole qua:
 
1. Il Messico è più grande di come lo immaginavo e di gran lunga migliore rispetto ciò che il Messico stesso pensa di essere.

2. Il Messico non è solo sombrero, peperoncino e mariachi.

3. In Messico fa caldo, freddo, molto caldo e molto freddo. Generalmente nello stesso giorno.



4. Il Messico ha due capitali. Una in superficie e l'altra sottoterra, con la sua incredibile metropolitana.

Chicas de Colonia
domenica 12 gennaio 2014


Anche per parlare delle "chicas de colonia", c'è una parola chiave da ricordare: famiglia.

Il sistema solare delle ragazze di colonia, cioè di ceto medio o basso (o bassissimo) è proprio la famiglia e si tratta, nella maggioranza dei casi, di famiglie piuttosto grandi.

Le ragazze di colonia, trascorrono la maggioranza del loro tempo in compagnia di genitori, fratelli, sorelle, zii, nonni, nuore, nipoti. Il loro sogno è quello di sposarsi e costruire a loro volta la propria famiglia.

Se si escludono le normali tensioni interpersonali, in genere, le ragazze di colonia in famiglia ci si trovano benissimo. 

Ragazze Messicane Ricche
domenica 5 gennaio 2014


http://www.deviantart.com/morelikethis/360416941
Autore:  Miguel Angel Omaña Rojas

Qui bisogna ricordare una parola chiave: “denaro”.

l'ambiente sociale nel quale si svolge la vita di queste adorabili fanciulle, dove crescono, si divertono, studiano, mettono su casa ha un biglietto di ingresso: i soldi.


In mancanza di essi si viene automaticamente esclusi; è un meccanismo abbastanza semplice da comprendere: Sì soldi, dentro – No soldi, fuori.


E' bene ricordare inoltre che la ricchezza deve essere ostentata; non si può fare come qualche vecchio contadino nostrano che si veste da Bepe Copo, si nutre di pane e salame nonostante in banca abbia conti corrente da industriale rampante.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...