Perché ai pensionati italiani conviene vivere in Messico
domenica 14 ottobre 2012


Questo post è rivolto ai pensionati italiani, soprattutto a coloro che, dopo una vita di lavoro e sacrificio, sono costretti a vivere con una pensione modesta. 

Cosa ci si può permettere in Italia con 1000 euro al mese? Non moltissimo.
Qui ad Aguascalientes, quei 1000 euro al mese con il cambio della valuta si trasformano in circa 16.000 pesos, lo stipendio medio di un dirigente d'azienda e quindi, con la stessa cifra, si può vivere molto bene.


Vediamo alcuni vantaggi per chi decidesse di godersi la pensione nella terra dei Maya.

Economici
Ad Aguascalientes con i famosi 1000 euro potete prendere in affitto un appartamento carino, andare a mangiare fuori tutte le sere, muovervi con il taxi (che è come avere un'auto con autista), frequentare corsi di qualsiasi tipo, abbonarsi a Dish o a Sky per vedere la Rai. 

Potete agevolmente pagare visite mediche specialistiche e contrattare una donna di servizio che vi aiuti con le faccende domestiche. 

Provate a fare qualche calcolo con questo convertitore di valuta online. Una casa in affitto costa circa 2500 e 3000 pesos al mese, una corsa in taxi 50 pesos, la spesa per una settimana per due persone 700 - 800 pesos. 

Burocratici
Se siete pensionati e godete di un'entrata fissa è molto semplice ottenere il permesso di soggiorno da parte delle autorità messicane, e non serve dimostrare di avere chissà quali capitali. Un mio amico americano, vive bene con 800 dollari di pensione. 

Qualità di vita
Ad Aguascalientes il clima è mite e gradevole. Piove poco, i mesi più caldi sono aprile e maggio e i più freddi dicembre e gennaio. 

La città offre molti servizi dai negozi aperti 24 ore, ad assistenza medica (privata), per non parlare dell'offerta culturale che è molto ampia. Il centro della città è sempre molto frequentato.

La sicurezza ad Aguascalientes è buona per gli standard latino americani, almeno rispetto ad altre regioni del Messico oppresse dai cartelli del narcotraffico. Io non mi sono mai trovato in situazioni pericolose.

La cucina locale è saporita e, per i nostalgici dei cibi italiani, ci sono molte pizzerie e ristoranti italiani e nei supermercati si trova tutto l'occorrente per cucinare italiano.

Ci sono difficoltà per un pensionato che si accinge a vivere qui?

Non molte ma è bene menzionarle:

La lingua 
Qui si parla spagnolo. Se parlate in italiano la gente del posto per lo più non vi capisce e vi isolerete. Meglio arrivare sapendo lo spagnolo; basta un livello intermedio. Questo vi permetterà destreggiarvi in ogni situazione. Con il tempo lo perfezionerete. Lo spagnolo non è una lingua difficile da imparare, però sì...bisogna impararla.

Radici 
Se avete vissuto tutta la vostra vita nella stessa città o paesino, se amate farvi un bicchiere al bar con i vostri amici di una vita, avere sempre vicino i vostri figli e nipoti, non c'è nessun problema però lasciate stare il Messico perché, dopo qualche settimana, soffrireste di nostalgia.
Chi invece è abituato a viaggiare, conoscere posti nuovi, mettersi in gioco in contesti differenti, non avrà problemi ad integrarsi

Il viaggio
Il Messico non è proprio dietro l'angolo. Tra aerei e le attese in aeroporto si arriva tranquillamente a 20-24 ore di viaggio. Se siete informa e in buona salute, avanti, altrimenti è meglio pensarci su.

Qual'è il primo passo da fare?
E' necessario venire in Messico per un primo sopralluogo. 
Due o tre settimane sono più che sufficienti per visitare la città e raccogliere tutte le informazioni necessarie. 

Ci si può avvalere dell'aiuto di una guida locale, ce ne sono alcune che parlano italiano. 

Se, durante il sopralluogo, il posto è piaciuto, ci si è divertiti e si sente di fare la cosa giusta allora una volta in Italia ci si organizza per un soggiorno più lungo. 

Non è obbligatorio vivere in Messico tutto l'anno (o tutta la vita), magari ci si può prendere una lunga vacanza di quattro o sei mesi.

Cosa non bisogna fare?

  • Non trasferite tutti vostri soldi su un conto messicano, non serve.
  • Non vendete le vostre proprietà in Italia, fatelo eventualmente dopo una lunga permanenza in Messico quando saprete con chiarezza i vostri piani.

Che altro aggiungere?

Carpe diem e que viva México!

13 commenti:

  1. ...e se non si è pensionati ma magari un'entrata fissa c'è ugualmente ?(tipo affitto di appartamenti) bisogna sempre dimostrarlo in qualche modo? Il permesso di soggiorno è sempre quello turistico di 180 gg?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, bisogna dimostrarlo. Poi però si ottiene un permesso di soggiorno permanente, un po' come succede con gli attori americani che hanno casa in Italia. Per i dettagli però è meglio passare all'ambasciata messicana.

      Elimina
    2. Scusami Dario, mi sono espresso male...volevo dire appartamenti in affitto in Italia...il permesso di soggiorno cambierebbe in termini temporali?

      Elimina
    3. Sì, se hai una rendita fissa che ti permette di vivere in Messico, ti danno il permesso di soggiorno a tempo indeterminato. Questo permesso però puoi ottenerlo solo all'ambasciata messicana a Roma.

      Elimina
  2. ok..grazie! un altro passo verso il "sogno"...sto seriamente prendendo in considerazione la cosa..la meta sarebbe Puerto Escondido...

    RispondiElimina
  3. Ciao Dario. Se una persona come me non ha nulla in Italia e vive solo della pensione di 1.200 euro, ho problemi col permesso di soggiorno permanente?
    Le case in affitto si trovano facilmente ad Aguascalientes?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pensione dello stato italiano è una garanzia di reddito permanente. Ho un amico americano che vive in Messico con la pensione del suo paese.

      La tua pensione di 1200 euro qui in Messico varrebbe 20.000 pesos, ossia lo stipendio di un dirigente di banca. Pensa che un impiegato guadagna solo 5 o 6000 pesos. Dal punto di vista economico vivresti molto bene.

      Ciò che ti consiglio è di contattare l'ambasciata messicana in Italia per avere la lista dei documenti necessari per sollecitare il permesso di residenza.

      Quanto alle case in affitto, non preoccuparti! Ce ne sono molte.

      In bocca al lupo!

      Elimina
  4. CIAO DARIO , CHI TI SCRIVE E PEPPE, VOLEVO SAPERE SICCOME HO LETTO DA QUALCHE PARTE CHE DIVENTANDO CITTADINO MESSICANO NON SI PAGHEREBBERO PIU' LE TASSE SULLA PENSIONE IN ITALIA TU SAI QUALCOSA IN MERITO ... EVENTUALMENTE DELUCIDAMI , POI SICCOME SONO AFFETTO DA DIABETE DI TIPO 2 VOLEVO SAPERE I FARMACI SI TROVANO , SONO CARI ECC ECC LA SANITA' COM'E' LI ,GRAZIE PER LA TUA RISPOSTA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Peppe ho letto le domande che hai fatto a Dario e sarei anche io interessata Gradirei sapere se ti ha risposto Sopratutto se le strutture ospedaliere sono all'avanguardia Se Dario mi dovesse leggere sarei molto interessata sono stata moltissime volte in Messico ma ho visto solo mille zone turistiche quindi non conosco la realtà del paese Grazie

      Elimina
    2. Ciao Marilena, se vuoi scrivermi, ecco la mia e-mail: dario.anelli@hotmail.it

      Elimina
    3. Per quanto riguarda le tasse sulla pensione, non lo so proprio. Bisognerebbe sentire l'opinione di qualche commercialista italiano. Per quanto riguarda le medicine, specie per le malattie più comuni, non c'è problema. Esistono ed hanno prezzi abbordabili.

      Elimina
  5. Io pensa che mi ero detta che Campeche era un bel posto da vivere per i vecchietti. Ma ci sono stat per così poco che magari è un'impressione sbagliatissima :)

    RispondiElimina

Che ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...