La stampa messicana
lunedì 13 giugno 2011

In Italia si legge poco, in Messico anche.

Se però state leggendo il mio blog probabilmente appartenete a quella minoranza a cui piace leggere. Benvenuti nel club.

Oggi scriverò qualcosa riguardo alla stampa messicana con particolare riferimento a ciò che si trova nelle edicole di Aguascalientes.
La prima cosa che colpisce in un giornale messicano è la carta la cui grana è leggermente più grossolana rispetto ai quotidiani italiani. Ma questi sono solo dettagli.

Il giornale è suddiviso a fascicoli tematici.

Politiche messicana e internazionale. I giornalisti in genere o sono rispettosamente critici nei confronti del governo o non lo sono affatto e anziché pungere riportano i messaggi governativi delle conferenze stampe a cui vengono invitati.
Nonostante siano riportati a livello di stampa scandali e magagne del potere le inchieste si spengono dopo pochi giorni sostituite da nuove notizie. La domanda che spesso mi faccio è: ma come è andata a finire con la tal storia?
Va detto che il Messico non è un paese facile per il giornalismo d'inchiesta. Se pesti i piedi sbagliati non te la cavi con una querela. Un ragazzo di Aguascalientes mi ha detto che ogni politico messicano ha sul suo libro paga tre professionisti: l'avvocato, il mago e il sicario.
Tuttavia esistono giornalisti e giornali coraggiosi come “El proceso” però non ho visto niente di simile a Marco Travaglio o Milena Gabanelli.

Cronaca. E' vergognosa. Esistono quotidiani che trattano solo episodi di cronaca: uccisioni, stupri, furti ecc. Sono i più venduti. Sempre in prima pagina compare una grande foto a colori di un morto ammazzato. Se la vittima è stata pestata, mutilata, bruciata non c'è problema. Anzi meglio. Te la schiaffano ugualmente sotto gli occhi nuda e cruda.

Quando vai al lavoro la mattina presto e al semaforo ti si avvicinano per venderti quel tipo di giornale ti si rivolta lo stomaco. Ma questo è niente, immaginate come possono sentirsi i parenti della vittima. I titoli sono dello stesso stile delle foto: “Decapitato”, “Ha agonizzato tre ore”. L'articolo riporta tutti i dettagli dell'accaduto. Nome e cognome della vittima e del colpevole (se si è trovato) con relativo indirizzo. Così tutti i truffatori, ricattatori, strozzini sanno con sicurezza a quale citofono andare a suonare.

Se si tratta di uno stupro il giornalista non mancherà di raccontarvi i dettagli più morbosi e non importa se la vittima è una minorenne. Anche qui una foto è d'obbligo. Ho provato moltissima pietà per una ragazza fotografata così come l'ha trovata la polizia abbandonata dietro ad un muro in posizione scomposta e mezza nuda. Nell'articolo si usano eufemismi da età vittoriana quali “ha soddisfatto i suoi bassi istinti”, “Ha convertito in realtà le sue fantasie perverse.”

Ciò che non viene mai detto in questi articoli è che il crimine non piove dal regno del male è bensì una conseguenza della disuguaglianza socio economica, della povertà e dell'ignoranza della popolazione.

Un altro triste dato di fatto è che da questa infame maniera di dare le notizie si deduce il valore della vita umana in Messico. E secondo me i messicani valgono molto di più rispetto a come li considera la propria stampa.

Sport. calcio, baseball, basket, ma anche tutti gli sport minori. Nel fascicolo sport non manca una sezione dedicata alla corrida. Non si differenzia molto dalla nostra maniera di raccontare lo sport.

Annunci economici. Vendita di case, macchine, merci varie. Annunci di lavoro. Annunci personali. Ciò che colpisce fra gli annunci di lavoro è che fra un mare di lavoro manuale e malpagato emergono alcune proposte fumose ma che promettono stipendi da favola? In cosa consisterà il lavoro? La pagina degli annunci personali, ovvero delle prostitute è molto nutrita.
A volte si arriva anche a due pagine. Gli annunci in questo caso sono piuttosto diretti (Non dicono per esempio: favoloso massaggio tailandese) e comprensivi di prezzo.

Cerimonie. E chi ha detto che solo i VIP hanno diritto di finire sul giornale quando si sposano battezzano i figli o compiono gli anni? Il giornale locale di Aguascalientes contiene una sezione dove vengono pubblicate (a pagamento) foto di cerimonie di gente comune (che può permetterselo) accompagnate da brevi commenti.

Certo, con questa opportunità si può ottenere un po' fama. E' possibile che il tuo vicino di casa conservi il giornale e lo faccia vedere agli amici. Però è un'arma a doppio taglio. Mi spiego, se sei un bel tipo, una bella coppia un bel gruppo di amici sul giornale apparirai come un divo.

Ma se non lo sei fai invece la figura di un errore di ortografia su un manifesto.
Accanto a sposi magistralmente fotografati spesso compaiono prime comunioni di ragazzine cicciotte vestite con abiti barocchi e guanti di pizzo, quindicenni con il vestito da sera pesantemente truccate circondate da improbabili amichetti in smoking.

Insomma, anche se ti senti cattivo, con la vanità altrui ti fai sempre due risate.

0 commenti:

Posta un commento

Che ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...