Bere in Messico
venerdì 24 giugno 2011

Credo che almeno una volta nella vita vi siete bevuti una birra Corona, dal color giallo paglierino. Nei locali a Verona te la servono con una fetta di limone incastrata nel collo della bottiglia.



La birra  Corona è un prodotto messicano. In Messico sono popolari molte altre marche come: Modelo, Boemia, Victoria, Leon, Indio, XX lager, Tecate, Carta Blanca, Noche Buena.

Te le servono fredde in bottiglia e in alcuni posti ti chiedono se vuoi berla in un boccale gelato che estraggono direttamente dal freezer.

Alcuni per gustare la birra ci aggiungono il sale e ci spruzzano dentro mezzo limone.

Altri alla birra semplice preferiscono la michellada un cocktail a base di birra e clamato.

Il clamato è un succo che sa vagamente di pomodoro e di cozze, non so di preciso come si faccia.

Le altre bevande alcoliche popolari in Messico sono i fermentati dell'agave una pianta grassa molto comune.
Ai tempi precolombiani dalla fermentazione dell'agave si otteneva una bevanda alcolica detta pulque destinata solo ai sacerdoti. Il pulque è il padre del mezcal e della tequila.

Il mezcal è una bevanda dal gusto forte e ruvido. Per tradizione nella bottiglia si aggiunge un grosso verme biancastro, parassita dell'agave, che si deposita sul fondo. A chi finisce la bottiglia si offre il privegio di estrarre il verme e di mangiarselo.

Infine esiste la tequila. Anche in questo caso si contano marche per tutte le tasche e quindi di differenti qualità. Ci sono molti modi per bere tequila. Io l'ho provata con il classico limone e sale (quello che fanno gli adolescenti ai pigiama party) e con sangrita.

La sangrita è un succo di pomodoro e peperoncino. In questo caso ti servono due bicchierini uno contenente la tequila e l'altro con la sangrita. Si alterna un sorso di tequila a uno di sangrita. Non è male.

In molti casi la tequila viene bevuta allungata con una bevanda gasata a base di pompelmo. In questo caso disgraziatamente la tequila serve solo per aumentare il grado alcolico alla bevanda di pompelmo.

Per ultimo non bisogna dimenticare che una parte del Messico (la Baja California) è zona vinicola. Il vino in Messico è un prodotto considerato un po' chic. Si serve solo in certi locali.

Il resto delle bevande alcoliche e superalcoliche sono di importazione. Se entrate per esempio in  un ristorante italiano sicuramente sullo scaffale del bar riconoscerete la bottiglia di Vecchia Romagna e altri amari e grappe del Bel Paese.

Solo ai maggiorenni è consentito comprare o bere alcolici in locali pubblici. Diversamente dagli Stati Uniti in Messico è possibile acquistare bevande alcoliche nei negozi di alimentari (che abbiano la licenza per farlo). Si può comprare alcol nei negozi solo fino alle nove e mezza di sera. Credo sia una misura di sicurezza per non trovarsi con troppa gente che beve in strada.

Per il momento è tutto, vado a farmi un aperitivo!

2 commenti:

  1. be devo dire che considero la corona come un fondo scala parlando di birra, certo qua siamo abituati ad altri standard.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando vieni, porta un po' di specialità, sono benvenute!

      Elimina

Che ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...