La conferenza motivazionale
venerdì 3 luglio 2015



Siccome fra breve dovrò muovere delle critiche ai miei amici messicani, per giusto, criticherò prima me stesso.

Confesso di essere un po' speciale nel provare emozioni. Alcune riesco a sentirle con molta intensità come la tristezza e la malinconia, altre suonano a volumi più bassi come la gioia e l'allegria e altre quasi non le sento come la soddisfazione.

“Dario, il tuo è un bel blog.”

“Ah sì?”

A dire la verità non rispondo proprio così, dico piuttosto: “Grazie, accetto con gratitudine il tuo complimento. E' una grande soddisfazione quella che mi regali. Continua a leggermi.”

Quello che so sulla corruzione
sabato 27 giugno 2015


Ultimo giorno di università per un gruppo di studenti di giurisprudenza e la loro ultima lezione è stata “Italiano livello 5”, con me.

Le ragazze sono tristi, qualcuna piange, hanno il presentimento che non si vedranno più (questo è vero), e che perderanno entusiasmo e gioia di vivere per convertirsi in grigi automi (anche questo è possibile), tuttavia ci saranno momenti di felicità e di soddisfazione anche nella vita adulta (che non immaginano neppure).

Italiani in amore, che pasticcioni!
sabato 30 maggio 2015


 
I gestori dei bar del centro di Aguascalientes collocano sedie e tavolini anche sui tetti (che sono a terrazza come in sud Italia) per permettere ai clienti di godere del fresco della sera e del panorama.

Qualche mese fa ero con un'amica seduto ad uno di quei tavoli.

Si parlava del più e del meno, ci si aggiornava.

Il discorso ad un tratto cadde sulle storie d'amore fra gli italiani e le messicane.

Il ragazzo che ascoltava storie d'amore
mercoledì 13 maggio 2015

http://www.chilango.com/autores/pavelmgaona


Questa che state per leggere è una traduzione di un articolo di Pável M. Gaona pubblicato su Chilango, un quotidiano di Città del Messico. Leggete e poi pensateci su. Ci vediamo nella sezione commenti.

Una volta, in chat , un amico mi chiese: “Hai già visto questa foto?”

Appena la vidi un brivido scese lungo la spina dorsale; un uomo anziano e una donna, seduti l'uno di fronte all'altro, parlavano in un luogo pubblico. Vicino all'uomo c'era un cartello con la scritta: “Ascolto storie d'amore gratis”.

Mi venne subito una gran voglia di provarci anch'io.

Avevo già visto, in diverse zone della città, gente che offriva abbracci gratis ma ascoltare storie d'amore? Qui si andava oltre.

Come insegnare italiano in Messico
mercoledì 29 aprile 2015



Prima di immergerci nel tema dell'insegnamento dell'italiano in Messico è bene che sia sincero con voi e vi confessi che lavoro come maestro di italiano LS (come lingua straniera) senza una formazione accademica umanista: nessuna laurea in lettere, niente master in insegnamento di italiano come lingua straniera.

Dirò di più, prima di partire per il Messico, durante una serata fra amici, avevo scambiato due parole con una maestra di italiano che lavorava con gli immigrati di Verona.

“Come si insegna l'italiano?” le domandai. “Si parte dall'articolo?”.

“No, è un po' diverso”. Mi rispose.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...