In Messico ad insegnare italiano: l'esperienza di Stefano, (Seconda parte)
sabato 20 dicembre 2014



Caro Stefano, sei arrivato in qualità di “professore visitante” e hai collaborato con l'università pubblica di Aguascalientes. Come è nato questo progetto e come giudichi l'esperienza?

Il progetto è nato da un accordo bilaterale di cooperazione tra l'Università di Urbino, dove sto frequentando un Master per la didattica dell'italiano a stranieri, e l'Università Autonoma di Aguascalientes, che prevede la mobilità di docenti e studenti.

In Messico ad insegnare italiano: l'esperienza di Stefano
lunedì 15 dicembre 2014

Bonfili Stefano

Oggi vi vorrei presentare Stefano Bonfili, giovane laureato in Lingue e Letterature Straniere prossimo ad ottenere un Master in Didattica dell'italiano come lingua straniera all'Università di Urbino. Stefano ha ventotto anni ed è nato a Camerino in provincia di Macerata. E' autore del saggio: “E se Dio concedesse un'intervista?” - Il doppiaggio cinematografico del primo Woody Allen – Montag editore. (Disponibile qui). Fra i suoi sogni, quello di diventare un traduttore professionista.

Stefano ci descriverà la sua esperienza in Messico come docente visitante presso l'università autonoma di Aguascalientes e le sue impressioni su questo grande paese dell'America Latina.

Coraggio Stefano, raccontaci tutto.

In palestra
mercoledì 3 dicembre 2014




Nell'università nella quale lavoro è a disposizione di alunni e professori una palestra. Si tratta di una struttura moderna di cemento e vetro. La parte di cemento è colorata di rosso mentre la grande vetrata è scura come una lente polarizzata.

Le (cattive) abitudini alimentari dei messicani
sabato 22 novembre 2014



Quando visiterete il Messico, scoprirete che i ristoranti sono aperti a tutte le ore e a tutte le ore ci sono clienti che mangiano.

Per un italiano è difficile immaginare di pranzare alle cinque del pomeriggio mentre per un messicano è una cosa normalissima. E' inutile che vi racconti la frustrazione di un messicano in Italia quando non riesce a trovare un ristorante aperto alle quattro del pomeriggio.

Le abitudini alimentari dei messicani sono diverse rispetto a quelle degli italiani.

Come abituarsi alla cucina messicana
sabato 15 novembre 2014



Pare che l'astinenza da pastasciutta sia una delle cause per cui gli eroici espatriati italiani si scoraggino e, dopo qualche settimana di crisi e brontolii di stomaco, abbandonino per sempre il Messico e i loro sogni di gloria.

Sostengono che una vita senza mozzarella di bufala , crudo di Parma e vinello DOC non vale la pena di essere vissuta. Svegliarsi la mattina senza caffè Lavazza, passeggiare per le stade senza gelato, fa sì che l'esistenza perda il suo significato profondo, la sua vera essenza, il suo profumo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...