Le (cattive) abitudini alimentari dei messicani
sabato 22 novembre 2014



Quando visiterete il Messico, scoprirete che i ristoranti sono aperti a tutte le ore e a tutte le ore ci sono clienti che mangiano.

Per un italiano è difficile immaginare di pranzare alle cinque del pomeriggio mentre per un messicano è una cosa normalissima. E' inutile che vi racconti la frustrazione di un messicano in Italia quando non riesce a trovare un ristorante aperto alle quattro del pomeriggio.

Le abitudini alimentari dei messicani sono diverse rispetto a quelle degli italiani.

Come abituarsi alla cucina messicana
sabato 15 novembre 2014



Pare che l'astinenza da pastasciutta sia una delle cause per cui gli eroici espatriati italiani si scoraggino e, dopo qualche settimana di crisi e brontolii di stomaco, abbandonino per sempre il Messico e i loro sogni di gloria.

Sostengono che una vita senza mozzarella di bufala , crudo di Parma e vinello DOC non vale la pena di essere vissuta. Svegliarsi la mattina senza caffè Lavazza, passeggiare per le stade senza gelato, fa sì che l'esistenza perda il suo significato profondo, la sua vera essenza, il suo profumo.

Il Gangster
sabato 8 novembre 2014




Me ne stavo malinconico nell'aula professori con un panino al prosciutto, quando mi si avvicinò un maestro d'inglese. “Hola, Dario del Barrio, whatsapp?”, mi salutò poi vide la borsa termica che conteneva le cose da mangiare della giornata e commentò: “Ma come, tu mangi tutte quelle cose e sei magro come uno stecco mentre io che sono a dieta... guarda qui!”

In effetti Eduard (nome inventato), è piuttosto piccolino, con pancetta, mani paffute e gote carnose, possiede il fisico che sviluppano los fiesteros in anni di gozzoviglie.

Eduard è un messicano nato in California, la sua lingua madre è l'inglese e il suo spagnolo ha un accento vagamente U.S. Quando si stanca dello spagnolo passa all'inglese, tanto in tutti capiscono l'inglese.

Siccome la scuola in questione è di un certo livello, i professori sono tenuti ad incravattarsi come bancari. Eduard, abituato da sempre a magliette e bermuda, riesce a fatica ad indossare un paio di pantaloni formali ed un maglioncino nero ma ogni volta che può, viene con la maglietta della scuola e i suoi amati jeans.

Quella mattina Eduard decise che era tempo di parlarmi della sua biografia. Cominciò ad illustrarmi i suoi piani per il futuro. Avrebbe aperto una scuola di inglese efficientissima. Lui stesso avrebbe scelto i maestri: tutti madrelingua con spiccato senso comunicativo. L'inglese, diceva, si impara parlando, 'fanculo alla grammatica. Annuii con la testa.

Giovane italiano viaggia In Messico con Couchsurfing
domenica 2 novembre 2014


Alberto è un amico italiano che lo scorso Agosto ha fatto lo zaino ed è venuto a trovarmi in Messico. Da bravo viaggiatore ed avventuriero ha esplorato da solo la regione. Ecco il suo resoconto.

Consigli per chi vuole insegnare in Messico
sabato 4 ottobre 2014



Alcuni lettori scrivono per confidarmi il loro progetto una nuova vita in Messico dedicandosi all'insegnamento nelle scuole superiori.
In questo post vi descriverò cosa troverete in una scuola messicana e quali saranno le situazioni più classiche in cui vi imbatterete. Il Messico è un paese con profonde differenze socioculturali e ogni ceto sociale frequenta determinati tipi di scuola. Scusate la seguente classificazione che pare essere fatta con l'accetta.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...