Il dottor Dobson
martedì 26 gennaio 2016


Il dottor Dobson questa volta non è un nome inventato, esiste veramente. Mi accompagna nella quotidianità messicana da cinque anni e oggi, finalmente, ho deciso di occuparmi di lui.

In Messico, il silenzio è apprezzato solo da una stretta minoranza di individui (io sono tra quelli), tutti gli altri amano svolgere le loro attività con la musica o con la radio accesa.

I messicani amano il buzz.

Nuvole grigie, che passione!
martedì 12 gennaio 2016



Ricordo che più o meno vent'anni fa, a scuola, giocavo a calcetto in uno di quei campetti di cemento grezzo, dove è meglio non scivolare e il portiere, ignorando le grida dei compagni, si rifiutava di tuffarsi.

Auguri di fine anno in Messico
domenica 3 gennaio 2016


In questi ultimi giorni c'è stato l'inevitabile scambio di messaggi con amici e parenti in Italia ma anche con amici e conoscenti messicani.

Ho notato una certa differenza di protocollo fra Italia e Messico nel gestire questo singolare rituale sociale.

Las pastorelas
sabato 26 dicembre 2015



Qualche giorno fa, sono andato a vedere “las pastorelas” al teatro Morelos di Aguascalientes. “Las pastorelas” è uno spettacolo teatrale natalizio tipico della tradizione messicana. Pare sia stato ideato da frate Juan de Zumárraga nel 1530 il primo vescovo della Nuova Spagna.

La trama, almeno quella che ho visto io, è semplice da raccontare.

La Cantina
domenica 6 dicembre 2015



La cantina messicana è un aspetto importante dell'immaginario di questo paese. Nei film è teatro di sparatorie o di lunghe bevute per dimenticare le delusioni d'amore: “Ti amavo tanto ma sei andata con un altro, donna disgraziata ed infelice.”
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...