Perché si espatria
lunedì 23 marzo 2015


 

Introduzione

Alle scuole medie e alle superiori almeno un paio di temi all'anno erano dedicati alla questione dell'immigrazione. E' bene accogliere gli immigrati? In cosa bisogna essere tolleranti e in che cosa no?
Immigrazione e povertà nel mondo, immigrazione e delinquenza, immigrazione e razzismo. A dire il vero non ricordo bene che cosa scrissi in quei temi.
Ciò che è certo è il fatto che io, da emigrante, non mi ci vedevo nemmeno nei sogni. La mia città, Verona, era grande, la mia Regione, il Veneto grandissimo e l'Italia un paese così grande che forse non avrei mai conosciuto completamente.

Il mese scorso, dopo quattro anni di permanenza in Messico, ho ricevuto il documento migratorio di Residente Permanente; in altre parole io, quello che scriveva i temi sugli immigrati, sono a mia volta un immigrato.

Lo scambio di favori
martedì 10 marzo 2015


Un sabato sera passeggiavo per il centro di Aguascalientes senza particolari pensieri, quando udii qualcuno che mi chiamava: “Ehi, maestro Dario”.

Marcos (nome inventato) mi venne incontro. Sorrideva, un po' ubriaco, nei suoi abiti da gran serata, in compagnia di una ragazza carina.

Marcos mi diede la mano e mi chiese come stessi.

Il lavoro più brutto del mondo
sabato 28 febbraio 2015


 
Quella del lavoro più brutto del mondo è una classifica che, con il passare degli anni, ho spesso aggiornato.

Qualche anno fa, un collega mi confidò che, per qualche tempo, aveva lavorato presso una cooperativa sociale che faceva traslochi.

Se...allora!
sabato 14 febbraio 2015


Ricordo un episodio dei miei primi mesi in Messico. Avevo contattato via mail un professionista della zona e ci eravamo dati appuntamento un lunedì ad una certa ora. Ci saremmo dovuti incontrare nel suo studio.

Proporre un progetto ad uno sconosciuto, per di più in un paese straniero, in una lingua che ancora non padroneggiavo, mi rendeva nervoso.

Quel giorno, sembravo un adolescente al suo primo appuntamento: vestiti stirati, pettinato, con una cartellina sottobraccio.

Derubato nel Metro
sabato 7 febbraio 2015


Città del Messico, per quanto riguarda la delinquenza, non si può definire una città tranquilla. Alcune famiglie che ho conosciuto hanno ammesso di essersi trasferite ad Aguascalientes in cerca di sicurezza.

Per quanto mi riguarda, Città del Messico, è la metropoli per eccellenza. E' una città caotica ma affascinante, ricca di storia, cultura e mistero.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...